Una problematica comune nella lavorazione dell’acciaio inox, in ambiti dove è necessario un elevato tasso di precisione come quello dentistico, è la possibilità che il truciolo prodotto durante l’affilatura lasci la superficie del pezzo strappata o con delle bave.

Nel caso di utensili odontoiatrici questi difetti nel pezzo prodotto fanno si che la gengiva possa essere ferita o incisa in maniera sbagliata, poiché il canale elicoidale non è perfettamente liscio.

Di norma le mole CBN lavorano molto bene acciai più duri dell’inox, in quanto l’inox causa una maggiore usura delle mole – basti pensare che generalmente la differenza di durezza dei due acciai oscilla tra i 52HRC per l’inox e oltre i 60HRC per acciai temprati.

La richiesta di una finitura ottimale, si scontra con la necessità principale di ridurre la bava in affilatura, in modo che sia facilmente rimossa attraverso spazzole o trattamenti ad ultrasuoni. Per ottimizzare ed unire la miglior finitura alla migliore affilatura possibile, CAFRO ha inserito nel suo catalogo la migliore mola CBN a legante ibrido per l’affilatura e ravvivatura di utensili odontoiatrici, che consente una affilatura perfetta senza bruciature sul tagliente.

Per dettagli tecnici completi su questa mola CBN vi invitiamo a consultare la scheda applicativa.

STRUTTURA COMMERCIALE

Filtra per Tutto | Resto del mondo | Italia | Europa
Legenda: Rappresentanze commerciali | Sede produttiva | MIRKA Ltd.